Storia di uno stagista seriale

Oggi il blog vi presenta una testimonianza, quella di Gino, un 29 enne laureato italiano sull’orlo di una crisi di stage.

L: Ciao Gino.

G: Ciao lavorareconfermezza.

L: Ti va di raccontare qualcosa di te ai lettori del blog?

G: Mi chiamo Gino, ho 29 anni, vengo da Roma e sono uno stagista seriale.

L: Come hai cominciato con gli stage? Eri molto giovane?

G: E’ successo 3 anni fa…la mia università aveva dei crediti obbligatori che si potevano prendere solo lavorando gratis da qualche parte… qualche amico più grande mi aveva avvertito che se mi facevo uno stage rischiavo di non smettere più ma ero giovane e speranzoso e poi mi dovevo laureare…

L: E finito lo stage?

G: beh…dopo 6 mesi parcheggiato nell’ufficio di una società di assicurazioni finisco lo stage e comincio a lavorare alla mia tesi…pensavo di esserne totalmente uscito ma una volta laureato….

L: Ci sei caduto di nuovo…

G: Si. Avevo cominciato a cercare lavoro da due mesi senza alcun risultato, quando su un portale di annunci trovo questa proposta come collaboratore di redazione per un giornale…ho pensato beh…nell’attesa di trovare un lavoro…meglio che stare a casa…e poi…smetto quando voglio….

L: Come sono andate le cose con questa società?

G: Beh…la routine era la solita…zero euro, zero responsabilità, vietati gli slanci di iniziativa, eppure qualcosa mi spingeva ad andare là ogni mattina…forse la paura di stare a casa…dovevo anche rinnovare la carta di identità, che avrei scritto alla voce professione?

L: Ti hanno offerto un lavoro alla fine dello stage?

G: No, mi dissero che c’era la crisi e non potevano permettersi nuove assunzioni, li ho implorati almeno di prolungarmi lo stage ma mi hanno detto che non potevano sennò la legge li avrebbe obbligati ad assumermi…così in uno slancio d’umanità mi hanno indirizzato ad un’azienda partner.

L: E questa azienda ti ha offerto uno stage?

G: Si, mi hanno chiesto da quanto tempo ero laureato e una volta appurato che la mia università avrebbe pagato l’assicurazione mi hanno “assunto” per 3 mesi.

L: Hai mai più provato a cercare un lavoro?

G: Una volta tramite un amico feci un colloquio per uno stage retribuito…200 euro di rimborso più buoni pasto come assistente segretario del portinaio di un palazzo dove aveva sede un’azienda di e-commerce….ma purtroppo presero un ingegnere che parlava 7 lingue.

L: Attualmente cosa fai nella vita?

G: Cerco disperatamente stage non retribuiti ma da quando sono passati 2 anni dal giorno della mia laurea sembra impossibile trovarne altri…non so cosa farò…sto seriamente pensando al volontariato.

L: Grazie Gino, forza e coraggio, segui i consigli del blog e che l’occupazione sia con te

Gino raccoglie le sue cose, mi chiede se può avere accesso ad internet. Glielo concedo e lui invia 33 curriculum in dieci minuti.

E’ una bella giornata. Lo saluto calorosamente mentre lui corre incontro ad un sogno chiamato stage.

Non ci crederete, ma negli occhi di Gino m’è parso di vedere un barlume di speranza.

Annunci

2 pensieri su “Storia di uno stagista seriale

  1. Cara Veronica,

    a quianto so Gino detiene l’attuale record di cv inviati per minuto ma non demordere.
    Con un po’ di sana disoccupazione sono sicuro che troverai il tempoi di allenarti e forse battere questo traguardo.

    Se ti interessa so che anche che il record di caffè portati da uno stagista è attualmente fermo a 5 per mano, anche questo potrebbe essere un obbiettivo da perseguire.

    Per il resto forza e coraggio anche a te…e che il “le risponderemo anche in caso di esito negativo” sia con te”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...